ENPAPI

lunedì 26 giugno 2017
Visitatori 3164822
cerca nel sito
 >>
Eventi Riduci
INCONTRI ENPAPI IN PROGRAMMA
Inizio: venerdì 23 ottobre 2015
Evento ricorrente: Evento unico
Importanza: Normal Priority
Descrizione:

    

Indietro          

News Riduci
ATTESTAZIONE VERSAMENTI - ANNO 2016 - venerdì 12 maggio 2017

L’Attestazione dei Versamenti 2016 è disponibile nella sezione “Certificazioni - Attestazione Versamento - 2016” dell’Area Riservata.
L'Attestazione è il riepilogo di tutti i pagamenti corrisposti da gennaio a dicembre 2016 distinti a loro volta per tipologia di contributo coperto.
 

PAGAMENTI TRAMITE MODELLO F24 - TEMPI DI LAVORAZIONE - venerdì 31 marzo 2017

Si rappresenta che i pagamenti tramite modello F24 sono elaborati e forniti dall'Agenzia delle Entrate solamente a partire dal giorno 5 del mese successivo al versamento (i pagamenti effettuati negli ultimi giorni del mese, invece, slittano al giorno 5 del secondo mese successivo al pagamento - es. pagamento 28 febbraio, comunicazione dall'Agenzia il 5 aprile). A questi dovranno essere aggiunti i giorni di lavorazione interna da parte degli Uffici per la corretta imputazione dei versamenti. Pertanto, il tempo intercorrente tra il pagamento e la visualizzazione dell'importo in estratto conto può richiedere anche più di un mese di lavorazione.

 
CERTIFICAZIONE UNICA 2017 – AVVISO - venerdì 31 marzo 2017

Si comunica che è disponibile nell’Area Riservata, sezione “Certificazioni”, la Certificazione Unica 2017 relativa agli emolumenti percepiti nell’anno 2016.

 
ACCONTI 2017-NOVITA' F24 - venerdì 24 febbraio 2017

A decorrere da quest’anno, l’Ente ha introdotto il Modello F24 pre-compilato come nuovo canale di pagamento dei contributi previdenziali, che sostituisce il bollettino MAV. Per ciascun iscritto, all’interno dell’Area Riservata, è stato elaborato un piano di versamenti che si riferisce alla contribuzione minima per l’anno 2017 ed all’anticipo del saldo 2016 calcolato sulla base dei redditi presunti dichiarati per l’anno antecedente o, in mancanza, sull’ultimo dato reddituale comunicato, opportunamente rivalutato.

 
ESTRATTO CONTO 2016 - mercoledì 7 dicembre 2016

Si informano gli Assicurati che è disponibile nell'Area Riservata agli iscritti l'estratto conto previdenziale 2016. Il documento, insieme alla "diffida di pagamento" in presenza di inadempimenti contributivi, può essere consultato accedendo al Cassetto previdenziale. Per accedere al Cassetto occorre digitare il proprio codice fiscale e le credenziali presenti sulla Grid Card ENPAPI. Si ricorda che il deposito nel Cassetto equivale ad ogni effetto alla formale notifica dei documenti in esso contenuti, così come indicato nell'informativa sul "Cassetto previdenziale ENPAPI".

 
SALDO 2015 - PAGAMENTO TRAMITE F24 - lunedì 28 novembre 2016

Si ricorda la possibilità di versare il saldo contributivo 2015 attraverso il modello F24 Accise, utilizzando il codice tributo E016 nella sezione "Accise/Monopoli e altri versamenti non ammessi in compensazione, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna "importi a debito versati". È, inoltre, necessario indicare: - nel campo "ente", la lettera "E" - nel campo "provincia", nessun valore - nel campo "codice identificativo", il numero di matricola di iscrizione all'Ente - nel campo "mese", il numero "12" - nel campo "anno di riferimento", l'anno "2015".

 
BOLLETTINI M.Av. - SALDO 2015 - venerdì 25 novembre 2016

ENPAPI, in collaborazione con la Banca Popolare di Sondrio, sta provvedendo in questi giorni a posizionare nel Cassetto Previdenziale il bollettino M.Av. per il versamento della contribuzione dovuta a saldo per l'anno 2015. Il pagamento dovrà essere effettuato entro il 10 dicembre 2016 presso gli uffici postali o gli sportelli della Banca Popolare di Sondrio o di qualsiasi altro Istituto bancario ovvero utilizzando la carta di credito ENPAPI, tramite accesso all'Area Riservata agli iscritti. Il bollettino non è stato emesso per i contribuenti che, attraverso i pagamenti effettuati nell'anno 2016, abbiano già versato l'intera contribuzione dovuta per l'anno 2015, o che non abbiano presentato la comunicazione reddituale relativa al 2015 (Modello UNI/2016) ovvero che siano iscritti alla Gestione Separata ENPAPI. Il numero verde della Banca Popolare di Sondrio 800.248.464 è attivo sia per richiedere informazioni o sia per richiedere l'emissione del duplicato del bollettino M.Av., disponibile in ogni caso nell'Area Riservata.

 
RATEIZZAZIONE DEL VERSAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE DOVUTA A SALDO PER L'ANNO 2015 - martedì 22 novembre 2016

L'Assicurato che si trovi in condizioni di disagio economico e non riesca a far fronte al pagamento della contribuzione dovuta a saldo in un'unica soluzione, potrà richiedere entro il 28/02/2017 la dilazione del pagamento dovuto, in massimo 6 rate mensili, con prima scadenza 10 aprile 2017. Il tasso di dilazione applicato è lo stesso previsto per la rateizzazione della contribuzione dovuta per gli anni pregressi. Requisito necessario è la regolarità dichiarativa e contributiva nel biennio antecedente l'anno per il quale si effettua la richiesta. Per ulteriori informazioni visitare la sezione "Contributi/ Rateizzazione/ Rateizzazione della contribuzione dovuta a saldo".

 
ELABORAZIONE BOLLETTINI M.Av.- SALDO 2015 - martedì 15 novembre 2016

Si comunica che sono in corso di lavorazione da parte dell'Ente, in collaborazione con la Banca Popolare di Sondrio, i bollettini M.Av. per il versamento della contribuzione dovuta a saldo per l'anno 2015, che saranno posizionati, entro la fine del mese di novembre nel Cassetto Previdenziale. Il bollettino non sarà emesso per tutti coloro che mediante i versamenti già effettuati, abbiano completato il versamento della contribuzione dovuta a saldo (anno 2015) ovvero non abbiano presentato la comunicazione reddituale relativa all'anno 2015 ovvero siano iscritti alla sola Gestione Separata ENPAPI.

 
Home
IN EVIDENZA Riduci

CUP DI TARANTO: UN CONVEGNO SUL FUTURO DELLA PREVIDENZA DEI PROFESSIONISTI

giovedì 22 giugno 2017
Comunicato Stampa CUP di Taranto  

Il sistema delle Casse di Previdenza dei professionisti sarà chiamato a breve a una profonda trasformazione.
In questi giorni, infatti, è all’esame della XI Commissione Lavoro della Camera la proposta di Legge n. 4495 “Di Salvo-Galati-Di Gioia” che, tra l’altro, intende cambiare la disciplina degli Enti previdenziali privati e garantire l’autonomia delle Casse di Previdenza.
La normativa che oggi regola il settore della previdenza dei liberi professionisti, gestita da Enti previdenziali privati, risale a più di venti anni addietro, sia per le Casse che già esistevano nella forma di Enti pubblici, sia per quelle costituite invece direttamente in forma di persone giuridiche private.
Tra le più importanti novità della nuova norma, oltre a una apertura alle professioni non ordinistiche, è prevista l’introduzione di una tassazione agevolata che, in armonizzazione con il regime dei fondi pensione, negli intendimenti del legislatore dovrebbe favorire l’accorpamento tra Enti previdenziali esistenti.

Delle prospettive della proposta di Legge n. 4495 e della situazione attuale del settore si parlerà nel convegno “La previdenza dei Liberi Professionisti tra mercato, solidarietà e prospettive per il futuro” che si terrà, a partire dalle ore 8.30 nella mattinata di venerdì prossimo, 23 giugno, presso la Sala Resta della Cittadella delle Imprese, in viale Virgilio n.152 a Taranto.
La manifestazione è organizzata dal Comitato Unitario delle Professioni (CUP) di Taranto, che rappresenta oltre 10.000 professionisti della provincia jonica, ed è valida ai fini dei crediti FCO secondo i regolamenti di ciascun Ordine professionale aderente al CUP Taranto.

Rivolto a tutti i professionisti aderenti al CUP Taranto, il convegno registrerà a Taranto presenza di importanti relatori di livello nazionale.
I lavori saranno aperti dalla relazione introduttiva di Giovanni Antonio Prudenzano, Presidente CUP provincia di Taranto e Presidente provinciale Ordine Consulenti del Lavoro, per poi proseguire con la relazione di Marina Calderone, Presidente nazionale CUP, su “Il valore delle libere professioni”.
Su “La protezione sociale per la professione infermieristica nell’esercizio libero professionale” interverrà Mario Schiavon, Presidente Cassa di Previdenza degli Infermieri (ENPAPI), mentre su “Il valore del welfare nell’esercizio libero professionale” relazionerà Alessandro Visparelli, Presidente Cassa di Previdenza dei Consulenti del Lavoro (ENPACL).
I lavori termineranno con una tavola rotonda cui parteciperanno tutti i relatori.
LOCANDINA

IN EVIDENZA Riduci

PRIMA PROCEDURA AGGREGATA TRA ENPAPI ED EPPI

venerdì 16 giugno 2017
Comunicato Stampa ENPAPI/EPPI  

ENPAPI ed EPPI , così come gli altri Enti di Previdenza, hanno la necessità - nell’ambito degli adempimenti connessi all’attività finanziaria - di individuare una Banca Depositaria per la gestione dei servizi connessi al Patrimonio Mobiliare, quali: custodia e amministrazione degli strumenti finanziari e della liquidità; regolamento delle operazioni; esercizio della funzione di sostituto di imposta; controllo dell’attività svolta dall’Ente ovvero dai Gestori conformemente alla Regolamentazione; valorizzazione giornaliera delle risorse depositate.
Al fine di perseguire risparmi di spesa, di ottimizzare gli adempimenti connessi alle procedure di gara, nonché di dare un forte segnale politico di coesione, anche operativa, si è ritenuto – così come più volte auspicato in sede AdEPP - di procedere all’acquisto “in forma aggregata” a norma dell’art. 37 del D.Lgs. 50/2016 tra le due Casse di Previdenza. Stante il valore presunto del servizio in oggetto e la oggettiva “incertezza” dei quantitativi e delle tipologie di servizio necessarie nel corso della durata dell’affidamento – dati, questi, incerti in quanto strettamente connessi all’andamento dei mercati finanziari – si è deciso di indire una procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. n. 50/2016, per l’aggiudicazione di uno strumento flessibile, quale l’Accordo Quadro ex art. 54, con un unico Operatore Economico, utilizzando quale criterio di aggiudicazione l’offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell'art. 95, comma 3 del D.Lgs. n. 50/16.
Si tratta della prima procedura aggregata di acquisto avviata dalle Casse aderenti all’Adepp che vogliono, in questo specifico contesto, utilizzare al meglio gli strumenti offerti dal Codice degli Appalti in un’operazione condivisa. Il gruppo di lavoro, che ha visto collaborare sinergicamente lo staff delle due Casse, con il supporto tecnico-giuridico dello Studio Legale Brugnoletti – che si è recentemente aggiudicato il premio Le Fonti 2017 come “Boutique di Eccellenza dell’Anno: Appalti” – ha provveduto alla stesura di tutti gli atti di gara, dal capitolato tecnico, al bando di gara ed allo schema di contratto.
La procedura, del valore complessivo di 2,4 milioni di euro, sarà gestita da EPPI, in qualità di capofila ed in collaborazione con ENPAPI, e darà vita ad unico Accordo Quadro, stipulato da EPPI in favore di entrambi gli Enti, attraverso il quale essi potranno poi attivare rapporti distinti con l’aggiudicatario, che si costituiranno - successivamente all’aggiudicazione - mediante sottoscrizione di autonomi contratti per ciascuno degli Enti coinvolti. Nell’ambito dell’Accordo quadro, le Casse, attraverso la contrattazione di "Appalti Specifici", provvederanno poi ad avviare i singoli rapporti, personalizzati sulla base delle proprie esigenze. Tale strumento innovativo di contrattazione, introdotto dal Codice degli Appalti, definisce infatti le clausole generali che, in un periodo massimo di quattro anni, regolano i contratti da attivare successivamente, alla luce delle proprie specifiche esigenze del momento, senza alcun vincolo, né limite minimo di importi.
Il Presidente ENPAPI Mario Schiavon esprime grande soddisfazione per il lavoro svolto e auspica che “l’esperienza svolta da ENPAPI ed EPPI, rivelatasi assolutamente positiva, possa costituire un punto di partenza per porre in essere azioni di interesse comune” e prosegue “è di estrema e prioritaria importanza per gli Enti previdenziali elaborare una programmazione volta all’ottimizzazione dei costi e delle attività”.
Dello stesso auspicio anche il Presidente EPPI Valerio Bignami, che sottolinea come “sia quanto mai urgente mettere in atto concretamente sinergie e collaborazioni operative tra Enti che condividono affinità delle professioni ed obiettivi di mercato. Sinergie che, come da tempo richiesto anche dal legislatore, avranno effetti positivi dal punto di vista della gestione economico-finanziaria. Tutto ciò tuttavia deve essere realizzato” conclude il Presidente “nel rispetto di una visione autonoma di efficienza privatistica cui le nostre Casse sono da sempre e allo stesso tempo chiamate a rispettare”.

IN EVIDENZA Riduci

ATTESTAZIONE DI VERSAMENTO ANNO 2016

venerdì 12 maggio 2017
di Mario Schiavon  

E' disponibile nel proprio Cassetto Previdenziale l’attestazione dei versamenti eseguiti nell’anno 2016. A tal proposito, si ricorda che costituiscono oneri deducibili dal reddito complessivo i contributi previdenziali versati in ottemperanza a disposizioni di legge, nonché quelli versati facoltativamente alla gestione della forma pensionistica obbligatoria di appartenenza.
In particolare, sono interamente deducibili i contributi soggettivi e di maternità. Il contributo integrativo, al contrario, non risulta deducibile ad eccezione dei casi indicati nella risoluzione del 18/05/2006 n. 69 dell’Agenzia delle Entrate.
L’Attestazione è rilasciata a tutti gli Assicurati contribuenti nell’anno 2016, attivi e non, che hanno effettuato pagamenti nel corso di tale annualità anche per periodi pregressi. Oltre ai versamenti direttamente eseguiti dall’iscritto, l’attestazione potrà indicare eventuali somme oggetto di rimborso contributivo.

IN EVIDENZA Riduci
NUOVA AREA RISERVATA: IL "CASSETTO PREVIDENZIALE" Riduci

 

E' ATTIVA LA NUOVA AREA RISERVATA PER GLI ISCRITTI 

DENOMINATA "CASSETTO PREVIDENZIALE"

 

PER ACCEDERE CLICCA QUI

Per l'accesso è necessario inserire il proprio Codice Fiscale ed i codici  richiesti contenuti sul retro della CARD SERVIZI ENPAPI

 

Istruzioni per l'utilizzo

Si ricorda che, qualora non fosse pervenuta presso il proprio domicilio, è possibile richiedere la CARD SERVIZI ENPAPI in formato elettronico attraverso il seguente modulo:

Domanda per la richiesta di invio in formato elettronico della CARD SERVIZI ENPAPI

Auspico che tale iniziativa trovi il favore ed il consenso della platea degli Assicurati in quanto il risparmio economico che deriverà dal nuovo sistema potrà essere utilizzato per promuovere ulteriori interventi in favore degli Iscritti.

Il Presidente MARIO SCHIAVON

CONTACT CENTER Riduci

CONTACT CENTER ENPAPI 

Chiamando il numero

800 070 070

e digitando il numero di matricola sarà possibile accedere ad un servizio interamente rinnovato

Archivio articoli pubblicati Riduci
Area Riservata Iscritti Riduci

VIDEO PROMO Riduci

Co.Co.Co e Committenti Riduci

Newsletter Riduci
Posta Certificata Riduci

 PEC

 

Posta Elettronica Certificata
ENPAPI Gratuita

Richiedi Login
ANSA Professioni Riduci

Area Organi e Collegi Riduci


Guida accesso collegi
Hai Dimenticato la Password?

Rapp. Professionali Riduci
Enti di Previdenza Riduci
Convenzione assicurativa Riduci

 

Previdenza Complementare Riduci
Assistenza Sanitaria Riduci
Associazioni Infermieristiche Riduci
Iniziative da parte di iscritti Riduci
Convenzione Riduci

Convenzione Riduci

ENPAPI, Via Alessandro Farnese, 3 - 00192 - ROMA | Numero verde: 800.070.070 | Fax: 06/3670.4490 | email: info@pec.enpapi.it
Condizioni di utilizzo -Informativa privacy - Sito realizzato da GOSPAService
);